Forza del Popolo: TESSERAMENTO 2017

 

Per richiedere il tesseramento a “Forza del Popolo” inviare una mail a ” organizzazione.forzadelpopolo@gmail.com “.

La quota annuale di iscrizione è di 20 euro.

Per pensionati, studenti e disoccupati è di 10 euro.

Sono gradite le donazioni, finalizzate espressamente alla divulgazione del manifesto.

 

Gli affamati ed i disoccupati sono il materiale con il quale si edificano le dittature

di Lillo Massimiliano Musso

Gli affamati ed i disoccupati sono il materiale con il quale si edificano le dittature”. Sono parole di Sandro Pertini, perfetta sintesi del rapporto tra povertà e democrazia. Più un popolo è povero, meno le dinamiche democratiche prevalgono sugli egoismi. Povertà e dittatura camminano insieme, come la libertà economica e la libertà dal bisogno sono la premessa fondamentale per un voto personale libero. Continua la lettura di “Gli affamati ed i disoccupati sono il materiale con il quale si edificano le dittature”

La Bolivia di Evo Morales mette al bando le banche dei Rothschild

di Gianpaolo Gorgoglione

La Bolivia ha seguito le orme dell’Ungheria buttando fuori dal Paese le banche appartenenti al gruppo Rothschild, mentre in Francia si rischia di mandarne un rappresentante a fare il Presidente.  Continua la lettura di “La Bolivia di Evo Morales mette al bando le banche dei Rothschild”

Macron, enfant prodige dei Rothschild

di Gianpaolo Gorgoglione

“Quello di Macron è un movimento che nasce dal nulla e arriva coraggiosamente al potere al primo colpo”. Praticamente, l’ennesima truffa dei banchieri ben mascherata e messa a segno a discapito del popolo pensante. Ne vedo tanti abboccare. Anche qui in Italia. Continua la lettura di “Macron, enfant prodige dei Rothschild”

Solo chi ha un’identità può rispettare le altre

di Diego Fusaro

Dissi altra volta dell’importanza della valorizzazione del concetto di identità oggi e, insieme, della necessità di opporsi all’identitarismo come patologia del concetto, come suo eccesso foriero di sciagure non inferiori a quelle che stanno in concreto scaturendo dalla distruzione delle identità realizzata con successo dal fanatismo nichilistico del libero mercato (ciò che viene pudicamente chiamato globalizzazione e come tale sempre di nuovo incensato). Continua la lettura di “Solo chi ha un’identità può rispettare le altre”

+++ E’ INIZIATA LA TERZA GUERRA MONDIALE? +++

VIDEO – E’ il momento che l’Europa dei Popoli smetta di schierarsi da una parte o dall’altra e che cominci a rivendicare la sua posizione di terzietà, per una politica internazionale di pace, anche alla luce dell’ormai smascherata narrativa dominante, messa sotto sul piano dialettico dalla sopravveniente egemonia culturale.


Continua la lettura di “+++ E’ INIZIATA LA TERZA GUERRA MONDIALE? +++”

Democrazia in Movimento, il Tribunale dà ragione al gruppo di Alessandro Crociata

di Roberto Ginex

Lo scontro all’interno di Democrazia in Movimento, costola formata da un nutrito gruppo di esponenti del Movimento 5 Stelle che aveva deciso, oltre un anno fa, di prendere le distanze da Grillo e Casaleggio, è finito negli uffici del Tribunale di Palermo.
La quinta sezione lo scorso 4 marzo ha depositato l’ordinanza con la quale ha riconosciuto all’Associazione politica Democrazia in Movimento – DiM, presieduta dall’avvocato palermitano Alessandro Crociata, il diritto all’uso esclusivo della denominazione, del simbolo, del dominio internet www.democraziainmovimento.it e del forum, inibendoli di contro a Gino Ferdinando Albettino, eletto presidente nel corso di un’assemblea – organizzata dal ferrarese Valentino Tavolazzi e dal milanese Dario Sironi – di un gruppo di “scissionisti” disconosciuta dallo stesso Crociata e da altri militanti. Assemblea che è stata ritenuta illegittima dal giudice. Continua la lettura di “Democrazia in Movimento, il Tribunale dà ragione al gruppo di Alessandro Crociata”

Elogio delle identità, contro l’identitarismo

L’ordine del discorso dominante ha scelto di diffamare, ostracizzare, stigmatizzare e demonizzare chiunque ancora abbia una sua identità o osi ancora difendere il valore del concetto di identità. Il dispositivo del pensiero unico politicamente corretto è sempre il medesimo. Annienta tutto ciò che non sia affine rispetto esso o che eventualmente possa ostacolare e rovesciare l’ordine reale che il pensiero unico santifica. E lo fa secondo una modalità che, pur variamente declinata, presenta sempre la medesima essenza: delegittima il concetto in questione assimilando al suo estremo patologico. Continua la lettura di “Elogio delle identità, contro l’identitarismo”