Saltata la lista “Noi Siciliani con Busalacchi – Vox Populi – Sicilia Libera e Sovrana

Purtroppo è saltata la lista “Noi Siciliani con Busalacchi – Vox Populi – Sicilia Libera e Sovrana”. Forza del Popolo presentava alcuni candidati, tra cui Lillo Massimiliano Musso (vedi sotto). Per alcuni difetti di forma, la stringente normativa regionale elettorale siciliana ha impedito la nostra partecipazione al voto siciliano del 5 novembre 2017. L’assenza di un timbro di congiunzione, infatti, è stata ritenuta invalidante della lista regionale, con la conseguente invalidazione delle liste provinciale già ammesse. Per il TAR Palermo, il principio del favor partecipationis, principio di rilievo costituzionale volto a garantire la massima partecipazione democratica pur in difetto di mere forme, in Sicilia non è applicabile, data la lettera dell’art. 14 bis della legge 29/51 (legge elettorale regionale siciliana). Ne prendiamo atto, rilevando che in applicazione coerente di quanto affermato dal TAR le elezioni regionali del 5 novembre sono a rischio di invalidazione. Difatti, con accesso agli atti delle liste ammesse abbiamo riscontrato difetti formali assimilabili, o ben più gravi, di quelli a noi contestati. Difetti non superabili, data la normativa regionale più stringente, per come affermato da quello stesso TAR che dopo il 6 novembre sarà chiamato ad esprimersi sull’invalidazione postuma di liste ammesse che andavano escluse. La partita è ancora aperta…

Continua la lettura di “Saltata la lista “Noi Siciliani con Busalacchi – Vox Populi – Sicilia Libera e Sovrana”

Le bugie della RAGGI sullo Stadio della Roma

di Paolo Maddalena

Non è vero che lo stadio sarà di proprietà della Roma: la sua proprietà sarà dell’impresa costruttrice o di coloro, probabilmente stranieri, che la acquisteranno, e la Roma avrà solo diritto di locazione per trenta anni. I negozi, i ristoranti, le tre torri di duecento metri elimineranno la possibilità per i Romani di avere un parco fluviale come già previsto, e renderanno quella zona un grande centro commerciale, che avrà la funzione di aspirare i soldi dei Romani, non perché circolino in Roma e in Italia, ma perché vadano all’estero per sanare i debiti di banche e multinazionali. Continua la lettura di “Le bugie della RAGGI sullo Stadio della Roma”

Pochi sanno cosa sia il CETA, per il semplice fatto che qualcuno non vuole che si sappia

di Gianpaolo Gorgoglione

Nella notte del 15 febbraio 2017 è stato approvato dal Parlamento europeo il “CETA” (si pronuncia “si-ta”). Pochi conoscono la nuova sigla, anche se qualcuno se ne è occupato in modo approfondito. Ma cos’è il CETA? Continua la lettura di “Pochi sanno cosa sia il CETA, per il semplice fatto che qualcuno non vuole che si sappia”

Esposto di Forza del Popolo. Cumuli di Eternit a monte del fiume Salso

Nonostante la pubblicazione del 13.08.2016 del video che ritrae la presenza di un enorme quantitativo di eternit in aperta campagna e nonostante le migliaia di visualizzazioni del video, nessuno ha provveduto alla rimozione dei rifiuti pericolosi. Forza del Popolo, in persona dell’avv. Lillo Massimiliano Musso personalmente, ha depositato questa mattina un esposto ai Carabinieri, denunciando il pericolo di inquinamento delle falde acquifere. Continua la lettura di “Esposto di Forza del Popolo. Cumuli di Eternit a monte del fiume Salso”

Rifiuti in Sicilia: affari & veleni tra mafia & antimafia

di Salvatore Petrotto

Nel giorno della commemorazione di Pio la Torre il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, alla presenza del capo del Governo, Matteo Renzi, ha sferrato un duro attacco ai vertici di Confindustria Sicilia. “I veri grumi del potere affaristico-politico-mafioso oggi – ha detto Orlando – si concentrano su acqua, rifiuti ed energia. È la versione contemporanea di quello che un tempo era il sistema di potere cianciminiano”. I retroscena

Continua la lettura di “Rifiuti in Sicilia: affari & veleni tra mafia & antimafia”