Azioni di Forza del Popolo CONTRO IL VOTO DI SCAMBIO

AZIONI CONTRO IL VOTO DI SCAMBIO IN SICILIA

Copia dell’esposto inviato a tutte le Procure siciliane il 24 luglio 2017

Continua la lettura di “Azioni di Forza del Popolo CONTRO IL VOTO DI SCAMBIO”

Italia al collasso

di Daniele Re

Spaccano steli, busti di magistrati e poi fanno fiaccolate e crociere della legalità. Fanno decine e decine di operazioni anti-mafia, camorra e ‘ndrangheta, con cui riempiono giornali e televisioni e che non vedranno alcun epilogo, a causa di una giustizia ammorbata e lenta e poi ti dicono che Riina e Dell’Utri, debbono vivere le loro patologie, vere o gonfiate che siano, nelle residenze familiari, perché è una questione di suprema civiltà. Continua la lettura di “Italia al collasso”

I giovani e la politica

di Sabrina Corsello

Cos’è che rende tanto difficile oggi coinvolgere i giovani nella politica? Sono davvero svogliati, disinteressati, apatici, come vengono spesso dipinti, i ragazzi di oggi? Penso che per rispondere a queste domande dobbiamo partire da un’altra domanda. Se infatti vale ancora il convincimento che l’uomo sia innanzitutto un essere di relazione – un animale politico per dirla con Aristotele – la domanda prioritaria è se esista ancora una polis capace di essere luogo di incontro, di ascolto e di confronto all’insegna di un dialogo libero e aperto. Continua la lettura di “I giovani e la politica”

L’Italia e la sua continua perdita di sovranità

di Diego Fusaro

L’ordine del discorso, in ogni momento storico, è intessuto di lemmi e formule che vengono utilizzate inerzialmente, a mo’ di mantra, senza che nessuno abbia contezza di cosa realmente essi veicolino. È il fenomeno che in “Essere e Tempo” Martin Heidegger chiamava “chiacchiera” (Gerede): la chiacchiera parla di tutto e non si appropria concettualmente mai veramente di nulla. Continua la lettura di “L’Italia e la sua continua perdita di sovranità”

Solo chi ha un’identità può rispettare le altre

di Diego Fusaro

Dissi altra volta dell’importanza della valorizzazione del concetto di identità oggi e, insieme, della necessità di opporsi all’identitarismo come patologia del concetto, come suo eccesso foriero di sciagure non inferiori a quelle che stanno in concreto scaturendo dalla distruzione delle identità realizzata con successo dal fanatismo nichilistico del libero mercato (ciò che viene pudicamente chiamato globalizzazione e come tale sempre di nuovo incensato). Continua la lettura di “Solo chi ha un’identità può rispettare le altre”