Deforma della Costituzione. Mattarella dove sei?

Ci si attende dal Presidente della Repubblica, garante della Costituzione, un intervento deciso per il ripristino della legalità costituzionale. Il Parlamento è stato esautorato del potere legislativo, con l’accentramento di fatto di tale funzione nella persona del capo del Governo. La riforma costituzionale soggetta a referendum nell’autunno 2016 costituirà il suggello della deriva democratica italiana. In tale scenario, il Presidente della Repubblica smette di essere super partes e acquisisce il profilo massimo di garante della Costituzione, per cui dovrebbe – nel senso letterale del termine “dovere” – spendersi in prima persona a sostegno delle ragioni del NO alla riforma costituzionale, correttamente ribattezzata DEFORMA costituzionale.

Rispondi