Forza del Popolo sarà presente al Congresso Nazionale di Alternativa per l’Italia

Una delegazione di Forza del Popolo parteciperà al primo congresso nazionale di Alternativa per l’Italia, che si terrà sabato 1 ottobre 2016 dalle ore 14.30, a Roma presso il Centro Congressi Cavour. Parteciperanno molti movimenti sovranisti. L’avv. Lillo Massimiliano Musso, per Forza del Popolo, prenderà la parola durante il Congresso. In particolare, sottoporrà la mozione “Sicilia autonoma o indipendente!”, per rivendicare il rispetto della legalità costituzionale, per cui la Regione Siciliana è regione autonoma dello Stato italiano.

Testo della mozione “Sicilia autonoma o indipendente!”

Per rivendicare il rispetto della legalità costituzionale in ogni suo aspetto e per affermare nella sua completezza la sovranità del popolo, poniamo all’Assemblea del Congresso la necessità di prendere posizione sullo scandalo che riguarda la Regione Siciliana, sulla carta regione autonoma dello Stato italiano, in sostanza colonia di interessi sovranazionali. Forza del Popolo chiede ai compagni di Alternativa per l’Italia di inserire nei propri punti programmatici l’attuazione dello Statuto autonomo siciliano, carta costituzionale vera e propria. L’Autonomia siciliana, vecchia di settantanni, è impedita dallo Stato con continui escamotage, che di volta in volta impediscono ai siciliani di autogovernarsi, soprattutto con la complicità di quei politici siciliani asserviti al potere centrale. In ultimo, l’assessore regionale al bilancio Baccei, toscano, è stato imposto al governo Crocetta da Renzi, come una sorta di commissario dell’Isola. In un’ottica unitaria, Forza del Popolo, movimento che pone al centro della sua vocazione la sovranità popolare, intende attuare la tensione sovranista a partire dall’identità del popolo siciliano, dotato sulla carta di fortissime prerogative di autogoverno, ma di fatto soggiogato da un colonialismo nemmeno troppo velato. Per questo, chiediamo di inserire nell’agenda politica di Alternativa per l’Italia la questione dell’Autonomia della Regione Siciliana, come questione di legalità costituzionale e come corollario del principio sovranista.

Rispondi