Giuseppe Petix nuovo coordinatore agrigentino di Forza del Popolo

Forza del Popolo, formazione politica che si va strutturando in Sicilia, ha il suo portavoce provinciale agrigentino. Si tratta di Giuseppe Petix, presidente AICS per la provincia di Agrigento. Il segretario politico di Forza del Popolo, l’avv. Lillo Massimiliano Musso, esprime grande soddisfazione per la scelta e dichiara: “Giuseppe Petix saprà veicolare con il dono della moderazione il messaggio rivoluzionario di cui siamo portatori: sovranità popolare e monetaria, autonomia siciliana, questione lavoro, euroexit”. “Non poteva esserci scelta migliore, sia per le doti di mediazione e di lungimiranza di Petix, sia per la sua grande capacità di fare sintesi”. In Forza del Popolo spicca il nome dell’agrigentino Salvatore Petrotto, già irriducibile sindaco di Racalmuto nonché leader siciliano del movimento per l’acqua pubblica e contro le discariche private, e di altre importanti personalità, i cui nomi verranno resi noti in occasione della presentazione del manifesto politico, che avverrà tra il 21 e il 25 novembre in alcune città siciliane, tra cui Agrigento, Caltanissetta, Gela e Palermo, con la partecipazione del cantautore Povia e di opinion leader di rilievo nazionale. Responsabile della giovanile di Forza del Popolo sarà Mario Danny Messinese, incaricato di coordinare i gruppi studenteschi. La nuova formazione politica punta ad essere interprete in Sicilia della questione lavoro, della rivendicazione dell’Autonomia regionale, dei diritti e dei beni comuni. Il movimento Forza del Popolo, da mesi attivo per il No al referendum costituzionale, ha pubblicato sul sito www.forzadelpopolo.org, oltre al manifesto politico, le sue linee programmatiche ed una serie di video che spiegano la propria visione. Giuseppe Petix ha dichiarato: “Abbiamo già attivato un calendario di incontri con le forze sociali, sindacali e imprenditoriali per raccogliere spunti programmatici concreti per il territorio. C’è bisogno di forze politiche che riportino al centro del dibattito la questione lavoro, come fattore di dignità. Ho sempre visto con favore le aggregazioni sorte attorno ad ideali forti ed il manifesto del socialismo cristiano di Forza del Popolo è rivoluzionario, perché smonta la legittimazione del potere e riconduce la funzione pubblica al servizio del popolo sovrano. La squadra è nelle condizioni di potere portare avanti con grande dignità battaglie di civiltà importanti e che investono l’interesse comune. Sono lieto di potere coordinare un gruppo di persone oneste e competenti, in vista di obiettivi concreti e necessari per la Sicilia e per i siciliani”.

Rispondi