Il primato della coscienza. Forza del Popolo incontra Diego Fusaro

La missione di Forza del Popolo è tesa principalmente a questo fine: fare in modo che il sistema politico sia frutto della volontà consapevole dei cittadini, disciplinandone il vivere quotidiano non per imposizione e per costrizione, quanto per una convinta adesione al principio, come presa di coscienza della giustizia insita nel comportamento preteso dallo Stato.

La moral suasion, la persuasione morale, deve essere il principale strumento dello Stato per condurre la maggioranza dei cittadini verso l’accettazione cosciente delle regole. Laddove la moral suasion non risultasse sufficiente, gli strumenti coercitivi, sempre sanciti sulla base di espresse volontà popolari, subentrerebbero per rendere concretamente precettiva la norma violata.

Se non si cercherà di raggiungere questo risultato, se quindi il progresso della comunità politica, non andrà in questa direzione, non potrà parlarsi di sovranità popolare. Se non si opererà prima sul piano culturale cercando di far comprendere ad ogni cittadino l’essenza della sua libertà, fino a quando, cioè, le leggi saranno imposte senza che il popolo sovrano le abbia volute convintamente, non si potrà parlare di stato civile e democratico. L’approccio alla volontà popolare deve essere come le moderne pedagogie infantili si muovono con i bambini: non si educa più a furia di sculacciate e rimproveri, ma parlando con voce sommessa e facendo comprendere l’importanza del vivere civile e la ricchezza e la gratificazione che possono derivare dalla convivenza con gli altri, rispettando le regole che il popolo medesimo si è dato.

DAL MANIFESTO DEL SOCIALISMO CRISTIANO ITALIANO

Rispondi