L’Amore di Dio non giustifica alcuna violenza

di Lillo Massimiliano Musso

« Forse tremate più voi nel pronunciare contro di me questa sentenza che io nell’ascoltarla. »
(Giordano Bruno rivolto ai giudici dell’Inquisizione)

Uno dei personaggi meno conosciuti e più osannati, e al contempo osteggiati, della storia. Eletto a simbolo del libero pensiero finanche dalla comunità LGBT, Giordano Bruno irrideva ai frati sodomiti. Osteggiato dagli ambienti più intransigenti della cattolicesimo, Giordano Bruno sostenne tesi oggi a fondamento dell’estremismo cattolico. Io né lo eleggo a modello né lo osteggio, perché non lo conosco. Ho letto e leggo qualcosa, alcune cose le condivido, altre sono letteralmente ridicole. Ma non per questo si può morire al rogo. In definitiva, oggi dedico un piccolo pensiero agli estremismi che in nome dell’amore bruciano le persone. Da cattolico che sono la Chiesa mi ha insegnato che nessuna ragione giustifica la ferocia, l’orrendo, il rogo, ma che con pazienza e costanza, se non si condivide un ragionamento, ci si impegna per ribaltarlo, senza mai giungere al ribaltamento del principio portante della mia fede, che Dio è Amore (come lo stesso monaco Giordano Bruno affermava in premessa). E se Dio è Amore, come Lo è, come posso io, che non sono Lui, in Suo nome, quindi in nome dell’Amore, bruciare viva una persona per le sue idee, deliranti o folli per quanto esse potessero essere? Il dibattito resta aperto.

Rispondi