PRESIDENTE AIFA SOSPESO PER CONFLITTO DI INTERESSI CON LE CASE FARMACEUTICHE

di Gianpaolo Gorgoglione

Vi rendete conto?
È lo stesso personaggio che, nel settembre 2014, ha accompagnato il Ministro Lorenzin al summit del GHSA (Global Health Security Agenda), durante il quale l’Italia è stata designata capofila per i prossimi cinque anni delle strategie e campagne vaccinali nel mondo.

Il Presidente dell’AIFA, ora sospeso per conflitto di interessi con le case farmaceutiche, prof. Sergio Pecorelli che, insieme alla Lorenzin, all’epoca della suddetta “investitura sperimentale”, ricevuta presso la Casa Bianca alla presenza di Barack Obama, commentò:
“Un importante riconoscimento scientifico e culturale internazionale per il nostro Paese”.

Tutto chiaro adesso?
Ci trattano come cavie.

Sottobanco ci hanno già venduti, o meglio hanno venduto la nostra libertà di scegliere e disporre come curare i nostri corpi e quelli dei nostri figli.
La scusa delle epidemie, a causa dei flussi migratori, calzava a pennello per imporre un obbligo tanto assurdo…

A breve il “decreto vaccini” dovrebbe essere scritto in GU, e questo personaggio nel frattempo è stato SOSPESO PER CONFLITTO DI INTERESSI CON LE CAUSE FARMACEUTICHE DALLO STESSO ENTE CHE PRESIEDE.

E il cerchio si chiude.

No no, ma la “scienza non è democratica ed è infallibile”…

Vamos! 😎

Rispondi