Ha vinto il sistema. Sodano, Bartolozzi, Marinello e Cardinale

Ha vinto la deriva presidenzialistica. Telecomandato, l’elettorato ha dato attenzione al dibattito pubblico nazionale. Non ha valutato chi, nel collegio di appartenenza, ne interpretava gli interessi. Tranne che per me, gli interessi pubblici e i diritti diffusi sono rimasti fuori dalla campagna elettorale, tanto da non essere percepiti da più parti come elementi distintivi dell’agire politico. Si è rivolta l’espressione del voto alla figura del premier tra Di Maio, Salvini, Berlusconi e Renzi, in una sorta di voto di tipo presidenziale. La Costituzione afferma una Repubblica parlamentare, tuttavia il voto del 4 marzo 2018 è espressione di un sistema di tipo presidenziale. È, per diritto costituzionale, una chiara deriva presidenzialistica. Continua la lettura di “Ha vinto il sistema. Sodano, Bartolozzi, Marinello e Cardinale”